Dalla Gazzetta del Mezzogiorno

ANNULLATA L’ULTIMA SFILATA, CALA IL SIPARIO SUL CARNEVALE
È stato annullato «per motivi organizzativi» l’ultimo corso mascherato previsto per domani sera, nell’ambito del 57° carnevale massafrese. Lo hanno comunicato gli organizzatori con una nota stampa diramata ieri mattina.
Cala così, in modo inatteso, il sipario sulla manifestazione carnascialesca che con la sfilata di giovedì scorso ha consumato il suo ultimo atto. Escono di scena, quindi, almeno per quest’anno, le scuole in maschera, i gruppi allegorici e le maschere di carattere che hanno animato il corso cittadino, insieme all’unico carro allegorico iscritto al concorso, “Carnevale in fiore” di Fernando Surano, parzialmente distrutto dall’incendio doloso avvenuto nella notte del giovedì grasso e poi riallestito a tempo di record. Passa negli archivi, dunque, quella che sarà ricordata come l’edizione dei coriandoli e dei veleni per via della protesta dei maestri cartapestai in disaccordo col Comune, che ha portato gli stessi carristi a scioperare e, quindi, a disertare la manifestazione. Protesta che, per la verità, è proseguita, in maniera del tutto pacifica, anche nella serata di giovedì scorso, durante l’ultima sfilata, attraverso un volantinaggio. Un modo per ricordare a massafresi e forestieri la propria presenza silenziosa e i motivi che li hanno portati alla decisione estrema, ribadendo le proprie richieste a tutela della categoria e per il rilancio del carnevale.
Tuttavia, il clima di tensione generato dai contrasti degli ultimi mesi non ha condizionato lo svolgimento della manifestazione.
Grazie anche alla presenza delle Forze dell’ordine, in particolare i carabinieri della Compagnia di Massafra, guidati dal capitano Fabio Bianco, coadiuvati dagli agenti della Polizia municipale e dagli uomini della Protezione civile, che, con discrezione, hanno garantito la sicurezza e l’ordine pubblico durante lo svolgimento delle sfilate. «Si è svolto tutto in maniera regolare», conferma il capitano Bianco. Che precisa: «A parte l’unico episodio isolato dell’accoltellamento avvenuto nella serata di domenica, frutto di una bravata di un giovane che aveva bevuto qualche bicchiere di troppo, non si sono verificati incidenti. Il bilancio è positivo. Si temevano tensioni viste le vicende degli ultimi mesi, (relative alla protesta dei carristi, ndr), ma non è accaduto nulla anche grazie al dialogo che si è aperto tra noi e i cartapestai nei quali ha prevalso il buon senso».
Tornando alla manifestazione, ora si attendono i nomi dei vincitori del concorso che saranno resi noti nella mattinata di domenica 28 febbraio, nella sala consiliare del Comune, dove avverrà la premiazione e l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria “Win Massafra 2010” che ha messo in palio un’auto Opel Agila 1000 Enjoy e uno scooter Derby Atlas 50. Debora Piccolo

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: