Parte oggi la rassegna di cinema sperimentale

Ritorna a Massafra l’appuntamento con l’esplorazione delle più recenti avanguardie del cinema sperimentale e della video arte.
Anche quest’anno il collettivo di artisti Progetto Sperimentale Chora e l’Associazione Culturale Ambiente H, entrambi coordinati da Massimo Indellicati, propongono la loro personale ed originale disamina del concetto di opera d’arte totale.
Il progetto di quest’anno ha per titolo “Il Mito e le Acque Veloci” e si dipanerà, attraverso quattro appuntamenti, da giugno ad ottobre 2010.
Si parte oggi, lunedì 28 Giugno, con “MITOGRAFIE”, una videoinstallazione nelle vetrine della boutique Tentazioni, ubicata nel centralissimo Corso Roma, al n° 22, che proseguirà fino al 3 Luglio.
Il collettivo Progetto Sperimentale Chora, per l’occasione composto da Cane Capovolto, Malastrada Film, Orazio Garofalo, Maurizio Bianchi, Andrea Marutti, Lost Shelter, Davide Tozzoli, Nicolas Vierroux, Massimo Indellicati, Emilio T. Espejo, propone, fin dalla sua nascita nel 2001, una serrata indagine sulla contemporaneità, utilizzando una commistione di linguaggi artistici diversi come musica industriale, cinema sperimentale, installazione ambientale, video arte.
L’iniziativa “Il Mito e le Acque Veloci” porta a maturazione e compimento le analisi, cominciate nel 2009 con “Percorsi Mentali”, su di un argomento grave e socialmente rilevante come la malattia mentale.
Il progetto di quest’anno è patrocinato dall’Assessorato all’Associazionismo e dalla Presidenza del Consiglio del Comune di Massafra e dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione, Scuola ed Università della Provincia di Taranto.

Annunci

Cresce l’attesa per la II edizione del “Canta che ti passa”

È tutto pronto a Massafra per l’edizione 2010 del “Canta che ti passa in tour”.
Dopo il successo registrato lo scorso anno, l’associazione culturale “Art & Show”, composta da Roberto Panarelli (presidente), Francesco Santoro e Antonello Piccolo ripropone la collaudata kermesse canora che coniuga arte, cultura e territorio.
Dal 5 luglio al 5 settembre 2010 la Città di Massafra, con le sue bellezze storiche e paesaggistiche, con i suoi angoli noti e meno noti, con le sue espressioni artistiche, con le tipicità gastronomiche, sarà al centro dell’attenzione.
Il tutto condito dal grande spirito di ospitalità che, da sempre, contraddistingue la Città.
Il tour tra i rioni cittadini 2010, del “Canta che ti passa”, vedrà la presenza di circa 100 cantanti (provenienti da tutta la regione), 64 dei quali parteciperanno in qualità di concorrenti, che si esibiranno nel corso delle 9 serate (ingresso libero).
“Canta che ti passa in tour” vuol dare la possibilità alla gente della provincia di Taranto di trascorrere alcune serate all’insegna della musica, mettendo in risalto alcune delle voci più belle del territorio. Nel contempo, vuol essere per i concorrenti occasione di confronto con altri cantanti in erba e non, nei più ampi valori della socializzazione e dell’amicizia.
IL PROGRAMMA
Si parte il 5 luglio alle 20,30, dal rione SS. Medici. Luogo scelto per il debutto, il suggestivo Castello Medievale. Tappa interprovinciale a cui prenderanno parte 10 concorrenti, provenienti da Taranto, Castellaneta, Crispiano, Sannicandro e Valenzano.
Il 12 luglio, il tour approderà nel rione S. Caterina. In piazza Blasi saranno in 11 ad aspirare ai 2 posti disponibili per la finale.
Il 19 luglio si andrà nel rione Pappacoda, in piazza Garibaldi. A seguire, il 26 luglio sarà la volta del rione Imperiali, in piazza Vittorio Emanuele.
Il 2 agosto la carovana si sposterà nel rione S. Marco, in piazza Don Antonio Laporta (S. Francesco). Prima della sosta ferragostana, la comitiva del “Canta che ti passa in tour”, il 9 agosto si sposterà a Marina di Chiatona (piazzale Tarassaco), per dar vita allo spettacolo “Notte sotto le stelle” (tappa provinciale).
Alla ripresa del tour, il 23 agosto, nel piazzale antistante il Major (viale Magna Grecia), andrà in scena, “Canta che ti passa in tour ….. io ci riprovo. Per la finale ci siamo anche noi”. Tutti i terzi e quarti classificati, delle precedenti tappe, ritornano in gara: i migliori 2 concorrenti della serata si aggiungeranno ai 12 finalisti, già proclamati nelle serate precedenti.
La finale si terrà in piazza Vittorio Emanuele, il 30 agosto.
Infine, domenica 5 settembre, nel rione Gesù Bambino, a chiusura delle kermesse 2010, “Special Canta che ti passa”, spettacolo in cui sarà assegnato il premio della critica.
La manifestazione gode del patrocinio della Provincia di Taranto e del Comune di Massafra. Info: www.cantachetipassa.info; cell. 360/455931.

“Pane, Amore e Terra mia” dal 25 giugno al 30 luglio

Partono questa settimana i primi appuntamenti dell’estate massafrese.
Venerdì 25 giugno presso le cantine della Riforma fondiaria, si apre il ciclo delle quattro serate nel cartellone “Pane, Amore e Terra mia” allestito dalla Pro Loco in collaborazione con la BuongustoItalia.
Si tratta di una programmazione che si pone l’obbiettivo di evidenziare il rapporto che nella storia dello spettacolo c’è sempre stato tra il cinema e il teatro con il cibo. Il primo appuntamento previsto per la serata di venerdì prossimo prevede la proiezione del film Il profumo del mosto selvatico” di Alfonso Arau (1995) con Keanu Reeves ed Anthony Quinn. Seguirà la degustazione di prodotti tipici locali.
Il cartellone degli appuntamenti proseguirà secondo il seguente programma:
lunedì 12 luglio, la commedia di Eduardo De Filippo “I nipoti del sindaco” a cura dell’associazione “Il Ventaglio”;
mercoledì 21 luglio, proiezione del film “Un’ottima annata” di Ridley Scott (2006) con Russell Crow;
venerdì 30 luglio, la rappresentazione teatrale dal titolo “La magica notte delle bambole” a cura de “Il Ventaglio” con la collaborazione del centro studi di danza “Russian Ballet”.
La sede della BuongustoItalia è in via Ciura, nei pressi della stazione ferroviaria.
L’orario d’inizio degli eventi è fissato per le 21. L’ingresso è libero e gratuito.
Altre iniziative della Pro Loco: 18 luglio, festa del gelato artigianale locale;
2 agosto, concorso nazionale di angurie scolpite a Marina di Chiatona.
Info: 328/3923286.

ACCADE IN SETTIMANA

Un annullo filatelico speciale per festeggiare il ventennale del Centro Sportivo “Tae Kwon Do Massafra”, diretto dal maestro Tommaso Petrelli, sarà apposto lunedì 7 giugno (dalle 9 alle 13), su due cartoline a colori distribuite gratuitamente.
Un apposito ufficio postale temporaneo funzionerà nell’auditorium del plesso scolastico “Espedito Iacovelli”, della Scuola Giovanni Pascoli, in viale Marconi, nell’ambito della manifestazioni di fine anno scolastico. Oltre al Circolo Filatelico “A. Rospo” collaborano all’iniziativa l’Amministrazione
Comunale, la Scuola “Giovanni Pascoli”, il Coni provinciale e la Federazione Italiana Taekwondo.

*************

Martedì 8 giugno, alle 18.30, nella sala consiliare del Comune di Massafra, si terrà un incontro con il giudice Franco Sebastio, capo della procura della Repubblica di Taranto.
Il meeting rientra nell’ambito del corso di formazione della scuola socio-politica promossa dall’Amministrazione comunale.

Sabato 12 giugno, alle ore 19,00, presso il piazzale antistante la Chiesa di San Francesco da Paola, avrà luogo la solenne cerimonia di dedicazione di Piazza Dante alla memoria di Don Antonio Laporta.
Questo il programma dell’evento: ore 19,00 concelebrazione Eucaristica presieduta dal vicario della Diocesi di Castellaneta, Mons. Giuseppe Favale; ore 20,00 scoprimento targa di dedicazione “Piazza Don Antonio Laporta”.
Don Antonio Laporta (all’età di 26 anni viene ordinato sacerdote) nel 1959 è nominato parroco fondatore della Parrocchia di San Francesco da Paola, missione che svolgerà per circa 40 anni.
Il suo cammino sacerdotale è costellato da fede, carità, generosità e impegno sociale nella sua Massafra.
Don Antonio, come ricorda il sindaco, si distingue sin da subito per le sue particolari doti umane e per la sua capacità di aggregare, di seminare, di moralizzare, di rispondere alle pregnanti e varie richieste provenienti dai suoi parrocchiani e dai cittadini in genere, con una dinamicità straordinaria e sorprendente.
Il 26 dicembre 1999, dopo una lunga malattia ritorna alla Casa del Padre nel comune rimpianto della Comunità parrocchiale e dell’intera Massafra.
Per questa solenne celebrazione è stata dettata la seguente epigrafe: “In questo luogo e in questa parrocchia, don Antonio Laporta, incise gli indelebili segni del suo grande impegno ed altruismo contribuendo alla crescita morale e religiosa di Massafra. La Civica Amministrazione nel decennale della sua scomparsa volle perpetuarne il ricordo intitolando questa piazza al suo nome”.