Parte oggi la rassegna di cinema sperimentale

Ritorna a Massafra l’appuntamento con l’esplorazione delle più recenti avanguardie del cinema sperimentale e della video arte.
Anche quest’anno il collettivo di artisti Progetto Sperimentale Chora e l’Associazione Culturale Ambiente H, entrambi coordinati da Massimo Indellicati, propongono la loro personale ed originale disamina del concetto di opera d’arte totale.
Il progetto di quest’anno ha per titolo “Il Mito e le Acque Veloci” e si dipanerà, attraverso quattro appuntamenti, da giugno ad ottobre 2010.
Si parte oggi, lunedì 28 Giugno, con “MITOGRAFIE”, una videoinstallazione nelle vetrine della boutique Tentazioni, ubicata nel centralissimo Corso Roma, al n° 22, che proseguirà fino al 3 Luglio.
Il collettivo Progetto Sperimentale Chora, per l’occasione composto da Cane Capovolto, Malastrada Film, Orazio Garofalo, Maurizio Bianchi, Andrea Marutti, Lost Shelter, Davide Tozzoli, Nicolas Vierroux, Massimo Indellicati, Emilio T. Espejo, propone, fin dalla sua nascita nel 2001, una serrata indagine sulla contemporaneità, utilizzando una commistione di linguaggi artistici diversi come musica industriale, cinema sperimentale, installazione ambientale, video arte.
L’iniziativa “Il Mito e le Acque Veloci” porta a maturazione e compimento le analisi, cominciate nel 2009 con “Percorsi Mentali”, su di un argomento grave e socialmente rilevante come la malattia mentale.
Il progetto di quest’anno è patrocinato dall’Assessorato all’Associazionismo e dalla Presidenza del Consiglio del Comune di Massafra e dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione, Scuola ed Università della Provincia di Taranto.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: