Giovedì 9 settembre, alle 20, nel Teatro Comunale


“in collaborazione con Residenze Teatrali – Scenari in Re.Te. del Teatro Le Forche” presenta
S E R T A O
di
MINO CAVALLO
chitarrista, compositore e arrangiatore
“Questo disco è dedicato al mio caro fratello Max..”

SERTAO – (CD Materiali Sonori cat. RPM904-990718)

PARTECIPANO ALL’EVENTO
Giampiero Bigazzi, produttore discografico e musicologo,
Francesca Pieraccini, segretaria di produzione Materiali Sonori,
Davide Frascella, musicologo e critico musicale
La presenza di ospiti qualificati per un interessante dialogo musicale
scoprendo …… “SERTAO”.

Mino Cavallo studioso degli stili tradizionali del Mediterraneo e dell’America Latina,chitarrista, compositore e arrangiatore ha collaborato con musicisti del calibro di Franco Cerri, Bruno Tommaso, Gabriele Mirabassi e Trilok Gurtu,che spazia con naturalezza tra i generi, dal flamenco al tango, passando per la bossa nova al jazz. Molto importante nella sua formazione l’incontro con il violinista cubano Ruben Chaviano con cui condivide artisticamente numerosi progetti musicali, primo tra i quali il trio Alta Madera con il contrabbassista Filippo Pedol, dopo aver curato diverse collaborazioni anche nella musica popolare con Gabriella Ferri, Riccardo Tesi e Alfio Antico, cosi come i progetti musicali nella World Music con i gruppi Fuentes, Djeli-Kan e Canti Erranti della Materiali Sonori World University. Ha registrato inoltre vari CD con musicisti dall’area latino-americana dal popolare al Jazz. Nel teatro le collaborazioni con il Teatro Kismet di Bari, la compagnia del Teatro Litta di Milano, i registi Carlo Formigoni e ancora Renato Sarti, Bebo Storti, Antonio Albanese e Alessandro Benvenuti.

Mino Cavallo sottolinea -“Un lavoro che per me rappresenta la sintesi di un anno di grandi ed emozionanti concerti con questi miei amici musicisti. Molti di loro sono ripartiti, altri sono rimasti, con molti di loro continua ancora la musica in altri progetti musicali, con altri purtroppo no. Questo disco vuole essere anche un ringraziamento alla loro bravura e una testimonianza della musica che c’è stata tra noi”.

Bruno Pollacci, direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa, ideatore e conduttore di programmi radiofonici di Jazz, dice di – “SERTAO” – Il “Jazz”, a mio avviso “musica d’arte” per eccellenza, ha,come amo spesso ricordare, una “grande anima”, capace di superare tutte quelle barriere, tutti quei pregiudizi che l’uomo,nel suo quotidiano sociale sembra non riuscire a liberarsi. Si è parlato e si parla di “contaminazioni” , tanto per citare un termine “consumato” dall’uso indiscriminato, ma io credo che per artisti come Mino Cavallo ed i suoi prestigiosi compagni d’avventura in “Sertao”, che dimostrano, tra l’altro con grande abilità tecnica, di aver raggiunto un’ampia coscienza capace di “liberare” una sensibilità vivacemente attenta ai valori sonori assoluti, indipendentemente dalle provenienze geografiche, si possa e si debba inventare qualcosa di nuovo. Oramai la soglia di una nuova coscienza che ci fa riconoscere in un meraviglioso “Tutto Universale” è stata varcata e l’uomo evoluto del presente, in “splendida antitesi” con i “venti di guerra” ed i “nuovi muri della separazione” stà gettando le basi per un futuro capace d’identificarsi in un grande”abbraccio cosmico” che esemplifichi AMORE.
Credo quindi che per “SERTAO” si possa iniziare a parlare di una sorta di “MUSICA DEL TUTTO”, nella quale è la gioia della e per la vita che si manifesta attraverso i suoi multiformi “percorsi” sonori, in quanto meravigliosa sintesi musicale dell’uomo che ama l’uomo e le sonorità (…pulsazioni…) della terra su cui è destinato ad imparare e “crescere”, senza confini, ma al contrario, nel segno dell’amorevole condivisione”.

Info: 3458616818- 3498851313.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: