Premio Palma Cito, domani alla masseria Accetta Grande

Mercoledì 22 settembre, nella Masseria Accetta Grande, a partire dalle ore 20, si terrà la seconda edizione del Premio Teatro Scuola Cultura “Palma Cito”.
L’evento rientra nell’iniziativa “Fatti non foste…” pensata per affrontare le tematiche del diritto allo studio e alla libera ricerca e realizzata nell’ambito di “Teatri della memoria”, gli approfondimenti tematici legati a specifici argomenti, a grandi eventi culturali e a celebrazioni in maggior misura relative ai diritti umani e civili promossi dalla Residenza Teatrale di Massafra di Teatro Le Forche per “Teatri Abitati: una rete del contemporaneo”, il progetto finanziato dal FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) Asse IV azione 4.3.2, affidato dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo – al Teatro Pubblico Pugliese.
La serata di mercoledì 22 è dedicata alla memoria della professoressa Palma Cito, indimenticabile donna di grande spessore umano e culturale, e finalizzata alla raccolta fondi e all’assegnazione della seconda borsa di studio riguardante la cultura teatrale e letteraria nell’ambito dell’istruzione e del diritto allo studio.
Inoltre, è prevista la sottoscrizione di un protocollo d’intesa da parte di una fitta rete di enti che operano sul territorio. Tra questi, le associazioni culturali “Max Cavallo” “Agorà” e “Valeria Martina”, il Centro di ricerca psicopedagogica “Don Milani”, il Comune di Massafra – Assessorato alla Cultura, Fidapa – sezione di Massafra, l’associazione culturale “Il Serraglio”, l’associazione “La Finestra”, il Liceo Scientifico “De Ruggieri”, il Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte”, il Kikau Turismo e Cultura, Parrocchia San Leopoldo. La manifestazione gode inoltre del patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese.
Durante la serata, sarà ospite la compagnia milanese “Teatri Danzanti” che presenterà “Francesco – il cammino dell’amore semplice”, una performance teatrale dedicata al messaggio universale lasciato da San Francesco d’Assisi. Testi di Gualtiero Scola, liberamente ispirati alle fonti francescane, a discorsi di Madre Teresa, di Gandhi, alla poesia di Tagore e ad altri lavori artistici dedicata alla figura e all’insegnamento del Santo. Con Gualtiero Scola, Nadia Frola, Dario Merlini e Giancarlo Luce. Concluderà la manifestazione il professor Leo Lestingi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: