Le Vincenziane compiono 70 anni. Stasera le celebrazioni

Settant’anni fa veniva istituita a Massafra l’Associazione delle Dame di carità che in tempi più recenti ha assunto il nome di Gruppo di Volontariato Vincenziano. A dare vita al movimento che faceva del servizio ai poveri il suo principale obbiettivo erano stati, nel 17° secolo, San Vincenzo de Paoli e Santa Luisa di Marillac, l’uno di estrazione sociale modesta, l’altra appartenente all’alta aristocrazia francese.
Per ricordare il traguardo dei settant’anni di attività il gruppo di Massafra ha organizzato una celebrazione commemorativa che si terrà domani, alle 18.15, nel Teatro comunale. Dopo un momento musicale di apertura del duo Gianvito e Antonello Tannoia, porteranno il saluto Maria Fonseca, presidente delle Vincenziane di Massafra, il sindaco Martino Tamburrano e la vicepresidente nazionale del Volontariato Vincenziano Rosalba Gargiulo.
La commemorazione ufficiale sarà tenuta dall’Accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca che relazionerà sul tema: “Settant’anni di un servizio di carità”. Concluderà il vescovo di Castellaneta mons. Pietro Maria Fragnelli.
Dopo la cerimonia sarà inaugurata la nuova sede delle Vincenziane, in via Cavour 13, intitolata alla memoria di Lina Pelillo Casulli, già presidente del gruppo, dove è stata allestita una mostra documentaria e fotografica dei sette decenni della storia del movimento. Per l’occasione, l’artista Giovanni Carpignano ha donato alle Vincenziane due ritratti su tela di San Vincenzo de Paoli e di Santa Luisa di Marillac (nella foto).

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: