Il weekend al Teatro con “Il Naso” e Gian Burrasca

Due appuntamenti in programma nel prossimo fine settimana al Teatro Comunale di Massafra: “Il naso”, sabato 4 febbraio, nell’ambito della rassegna di teatro contemporaneo per giovani e adulti, e “Le straordinarie avventure di Gian Burrasca”, domenica 5 febbraio, destinato alle famiglie.
Il primo, da Gogol, sarà portato in scena dalla compagnia Diaghilev e interpretato da Paolo Panaro.
«Cosa accadrebbe se un mattino, alzandovi dal letto, scopriste di non avere più il naso? Che fare? E se poi il naso dovesse essere ritrovato, come fare a riattaccarlo? Ma via! Come è possibile perdere un naso?! Forse si tratta di una allucinazione o di un sogno.
Un mattino il maggiore Kovalèv, appena alzatosi dal letto, scopre di non avere più il naso. Kovalèv esce di casa senza sapere bene cosa fare e qui il racconto ha una svolta ancora più fantastica: il maggiore incontra per strada il suo naso che passeggia per la città in alta uniforme di consigliere di stato…
Eh!, al mondo succedono le cose più incredibili. La realtà – bisogna proprio dirlo! – quando pretendi di dominarla razionalmente, si diverte a lasciarti con un palmo di naso». Sipario alle ore 21. Il costo del biglietto intero è di 10 euro, ridotto 8 euro.
La storia di Giannino, più conosciuto come Gian Burrasca, sarà presentata invece dalla compagnia Teatro Astragali di Lecce. Di Vamba. Regia di Fabio Tolledi. Con Gaetano Fidanza, Lenia Gadaleta, Iula marzulli, Manuela Mastria, Eleonice Mastria, Antonio Palumbo, Roberta Quarta, Fatima Sai e Serena Stifani. “Giannino detto Gian Burrasca annota ogni giorno in un diario gli avvenimenti della sua vita. Restio ad ogni assoggettamento Gian Burrasca scatena la sua irrefrenabile esuberanza, non risparmiando continui stravolgimenti del mondo adulto. La sfrenata voglia di vivere di Giannino mette in costante crisi lo schema rigido e un po’ noioso della quotidianità, che si trasforma in uno spazio dell’avventura e della scoperta continua. Il diario diviene così la protesta e la rivolta di un bambino contro il mondo conformista e soffocante dei grandi. Gian Burrasca punta il dito sui limiti di un mondo adulto che si fa estraneo alla fantasia e si ripiega su di sé”. Sipario alle ore 18. Il costo del biglietto è di 5 euro.
Per maggiori informazioni e prenotazioni: 0998801932.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: