Tour nella gravina nel giorno di Pasquetta

«Santa Marina e Madonna della Scala: villaggi rupestri a confronto». Questo l’itinerario proposto dalla cooperativa turistica “Nuova Hellas” di Massafra per il giorno di Pasquetta.
La visita al villaggio Santa Marina consentirà di entrare nel cuore della gravina San Marco che divide il borgo dalla città medioevale. Il villaggio si presenta come un insieme di grotte, adibite a case e a luoghi di lavoro, interamente ricavate nel tufo. Al suo interno vi è la chiesa rupestre affrescata dedicata a Santa Marina e la casa dell’Igumeno.
Fu abitato dall’VIII sec d.C. sino alla fine del 1700, ne sono testimonianza i numerosi reperti trovati. La gravina Madonna della Scala, invece, situata a nord dell’abitato, è lunga 4 chilometri, profonda circa 40 metri e larga dai 30 ai 50 metri. Al suo interno sorge il santuario omonimo circondato da oltre 200 nuclei abitativi dell’originario villaggio di epoca neolitica. Tra i vari siti rupestri più interessanti del villaggio figurano la grotta del Ciclope e la Farmacia del Mago Greguro, un complesso di dodici grotte con all’interno un centinaio di incavi. Secondo la leggenda, al loro interno erano conservate le erbe officinali manipolate dal mago Greguro e da sua figlia Margheritella, vissuti intorno all’anno Mille.
La durata della visita guidata è di circa 4 ore.
Il raduno è fissato alle 9.30 presso l’Ufficio Turistico, in piazza Garibaldi. È previsto un ticket di partecipazione di 5euro a persona. Gli organizzatori consigliano d’indossare pantaloni lunghi e scarpe comode e di rifornirsi d’acqua. Spostamenti con mezzi propri. Info e prenotazioni: 0998804695, 3385659601.

Advertisements
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: