È festa per don Roger nel trentennale del suo sacerdozio

Don Roger Zama AkianPer grazia e misericordia di Dio, giovedì 12 settembre, a Massafra, don Roger Zama Akian, vicario parrocchiale della Chiesa Sacro Cuore di Gesù e direttore della Caritas Diocesana, celebrerà il trentesimo anniversario della sua ordinazione sacerdotale insieme al vescovo Mons. Pietro Maria Fragnelli (presiederà la celebrazione) ed a tanti sacerdoti (tra cui il parroco don Michele Bianco) che operano a Massafra e nei vari paesi della diocesi. Tutti sono stati invitati dallo stesso don Roger che, lo ricordiamo, è stato ordinato sacerdote l’11 settembre 1983 nella Diocesi di Mbandaka-Bikoro in Congo, ove è stato per un anno vicario e poi per sette anni parroco ed inoltre direttore propedeutico e professore in un seminario.
Per finire i suoi studi è giunto in Italia nel 1996 e poi, in seguito a varie circostanze, nel 1998 è arrivato nella Diocesi di Castellaneta, svolgendo il suo primo incarico sacerdotale presso la Chiesa di Santa Croce a Laterza e poi a Massafra come vicario della Chiesa del Sacro Cuore e cappellano dell’ospedale Pagliari, passando come vicario nella Chiesa di San Lorenzo Martire e quindi tornando, come vice parroco, al Sacro Cuore di Gesù, ove appunto, alle ore 19.00 verrà celebrato il suo trentesimo anniversario sacerdotale.
In questa occasione saranno presenti la mamma e familiari (tra cui un fratello ed una sorella e diversi suoi cugini e nipoti provenienti dall’Africa, dalla Francia e da Roma), la comunità parrocchiale tutta che attende questo momento con grande trepidazione. Fedeli non solo di Massafra, diversi giungeranno anche da altri paesi (in particolarmente da Laterza, Mottola, Taranto) che seguono sempre il suo Cammino di Preghiera, l’Ora Santa, che si basa, tra l’altro, sulla centralità dell’Eucaristia (come dono di Dio da contemplare e da accogliere, da vivere e condividere).
Il suo sacerdozio ministeriale, e sono tanti fedeli a dirlo, è una meraviglia del Signore. Don Roger, infatti, vive il suo ministero come “una passione immensa” per la salvezza delle anime e unisce il cuore di tutti a Cristo attraverso sua Madre, Maria Santissima.
Un sacerdote, conosciuto e stimato da tutti, che entra nella realtà di tantissime famiglie e di tante persone con le quali condivide gioie, momenti problematici e di sofferenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: