Oggi e domani in zona Sant’Oronzo

sagra magna grecia

Riti quaresimali, ecco il poster realizzato dal Comune

poster
Il sindaco Martino Tamburrano, in occasione dei Riti della Quaresima e della Settimana Santa, ha avviato una campagna di comunicazione attraverso manifesti murali e cartoline postali, finalizzata a valorizzare gli appuntamenti di maggior richiamo della settimana definita giustamente “maggiore”. Nelle immagini è richiamata la processione dei Sacri Misteri, uno dei più alti momenti di religiosità, curata dalla cinquecentesca Arciconfraternita del Santissimo Sacramento (inizio ore 17,30 di venerdì 18 aprile).
Un rito che ha come quinta naturale il Centro Storico, ingrediente indispensabile per valorizzare i motivi sociali, spirituali e religiosi che furono alle origini di questi cammini penitenziali.
La processione dei Sacri Misteri, espressione di fede e preghiera, prende il via dall’antica Chiesa Madre, nella parte a sud della Città, per snodarsi sulla ripida Via Muro, in una sequela di abitazioni messe l’una contro l’altra senza il respiro di strade o piazze. E’ l’antico che si arrampica al nuovo. Il significato dei Riti massafresi è stato così sintetizzato dal sindaco Tamburrano: fede, silenzio, cultura, tradizione, fascino ed emozioni. Le foto simbolo della campagna di comunicazione sono state concesse da Giusy Tamburrano. Intanto, venerdì 18 aprile, in occasione della solenne Processione dei Sacri Misteri, la circolazione stradale – informa il Comune – subirà alcune variazioni. Dalle ore 15,00 e sino al termine della processione sarà vietata la sosta a tutti i veicoli nelle seguenti strade e piazze: Largo Mons. Fernando Maraglino, Vico Moro, Via Muro, Via Messapia, Via Mameli, Via Vittorio Veneto, Largo S. Benedetto, Piazza Garibaldi, Via La Terra. Inoltre, nelle seguenti Vie e Piazze sarà vietata la circolazione stradale durante il transito della Processione: Via delle Concerie, Largo Mons. Fernando Maraglino, Vico Moro, Via Muro, Via Messapia, Via Mameli, Via Vittorio Veneto, Largo San Benedetto, Piazza Garibaldi, Via Caduti della Nave Roma, Via La Terra. Tutti gli automobilisti sono invitati a prestare la massima attenzione alla segnaletica preposta.

61° Carnevale, sfilate al via con i più piccoli

61esimo manifesto carnevale

Palio della Mezzaluna, il 22 settembre il corteo storico

Manifesto di Nicola AndreaceSi apre il sipario sul Palio della Mezzaluna, manifestazione storico-rievocativa in costume della battaglia tra massafresi e turchi, sul fiume Tara, del 14 settembre del 1594. L’edizione 2013 è organizzata dall’associazione culturale “MassafraNostra”, con la collaborazione del Gal Luoghi del Mito e il patrocinio del Comune. Il ricco programma degli appuntamenti – in attesa del corteo storico e della corsa del 22 settembre – inizia con le Olimpiadi in Palio (3-7 settembre). I giochi a punti tra i bambini dei sei rioni della città: Gesù Bambino, Imperiali, Pappacoda, Santa Caterina, San Marco, Santi Medici.
Spettacolo assicurato, il 15 settembre, con la Giostra dei Cavalieri che, quest’anno, cambia location. L’emozionante sfida tra i cavalieri dei rioni andrà in scena nella zona lunapark, nei pressi del parco Madre Teresa di Calcutta, con inizio alle ore 19.30 (ingresso 1 euro). Ospite della serata Angelo Macripò, che presenterà la sua “ballata dei cavalli”.
Il 19 settembre, alle ore 19, nell’atrio del Castello medievale, si terrà un seminario sul tema  “La diversificazione dell’economia delle aree rurali attraverso la valorizzazione in chiave turistica delle risorse locali. Lo sviluppo di prodotti turistici in grado di coniugare l’offerta ricettiva con le risorse storico culturali” promosso dal Gal Luoghi del Mito.
Si ampliano ulteriormente i legami di amicizia e di condivisione con le “città del Palio”. Dopo Siena, Ascoli Piceno, L’Aquila, Arezzo, Barletta e Torremaggiore, quest’anno lo scambio culturale sarà attuato con la città di Bolsena, dove si festeggia “l’assedio del Bavaro”, che rievoca l’assalto alla cittadina nell’agosto del 1328 da parte dell’esercito di Ludovico IV di Baviera, contrastato dai bolsenesi che ne impedirono la conquista. Al convegno nazionale, in programma il 21 settembre, alle ore 19, nella Piazza d’Armi del Castello, dopo l’introduzione del professor Cosimo Damiano Fonseca, Accademico dei Lincei, relazionerà il direttore del Museo territoriale e coordinatore del sistema museale del lago di Bolsena Pietro Tamburini, che sarà ospite a Massafra unitamente al sindaco di Bolsena Paolo Dottarelli e al coordinatore del corteo storico Luca Marandola.
Durante la serata, sarà consegnato il premio “Palio d’argento”, assegnato a realtà e personalità che si distinguono per la promozione della città nei seguenti ambiti: sociale, culturale, sportivo e imprenditoriale.
Il 22 settembre, in mattinata, dalle ore 9, spettacolo itinerante degli sbandieratori del rione Lama di Oria; alle ore 12, cerimonia della lettura del Bando da parte dell’Araldo in Piazza Garibaldi. In serata, a partire dalle ore 19, il corteo storico e, a seguire, l’attesa corsa a staffetta per l’aggiudicazione del Palio 2013 tra gli atleti dei rioni, in piazza Garibaldi e corso Italia.
Il tutto si concluderà il 6 ottobre, con la consegna al rione vincitore del drappo realizzato dal designer Nicola Andreace, autore anche del manifesto ufficiale dell’evento.
Tra le novità di quest’anno, infine, la lotteria “Sostieni la cultura e la nostra storia”, abbinata all’estrazione del lotto del prossimo 5 ottobre con numerosi premi in palio (costo biglietto 2 euro, con ingresso omaggio alla Giostra dei Cavalieri del 15 settembre). Per maggiori informazioni: www.paliodellamezzaluna.it; 340.2762864.

 

 

Canta che ti passa, cresce l’attesa per il Festival nazionale

locandina canta che ti passa 2013Quaranta voci in gara, cinque regioni coinvolte, tre serate, due riconoscimenti prestigiosi in palio. Con questi numeri si presenta la quinta edizione del Festival Canoro Città di Massafra “Canta che ti passa”, in programma dal 16 al 18 Agosto 2013, in corso Roma, nella piazza antistante al Bar Aurora.
L’evento, organizzato dall’associazione Art&Show, in partnership con Musitalia produzioni discografiche, Associazione dei Fonografici Italiani, Castrocaro Festival e col patrocinio del Comune, si candida a diventare una delle rassegne canore di riferimento del Sud Italia, nell’ambito di un progetto di più ampio respiro che coniuga arte musicale, turismo e cultura.
«Il Festival – dichiara il patron e direttore artistico della manifestazione  Roberto Panarelli – oltre a scoprire nuovi talenti, punta a promuovere e valorizzare le bellezze del nostro territorio nello straordinario contesto dello spettacolo. Nella tre giorni dell’evento – annuncia Panarelli – gli ospiti, provenienti da diversi comuni di Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia, avranno l’opportunità di visitare la città, grazie ai tour guidati organizzati dalla cooperativa Nuova Hellas».
Svelare gli angoli più suggestivi della “Tebaide d’Italia” ai forestieri è tra gli obiettivi al centro del progetto-Festival salutato con favore dall’Assessorato comunale al Turismo e Spettacolo, retto dal vicesindaco Antonio Viesti, il quale ha ringraziato gli organizzatori «per aver creduto nel successo di questo evento musicale, oggi riconosciuto anche a livello nazionale». 
Ma veniamo alla rassegna canora. I cantanti in gara, selezionati nell’ambito delle rispettive audizioni regionali che hanno visto la partecipazione di oltre 200 concorrenti, si sfideranno a colpi di ugola nelle due semifinali del 16 e 17 Agosto.  Venti di loro, accederanno alla finale del 18. Saranno valutati dalla giuria tecnica del Festival composta da discografici, arrangiatori, autori e manager musicali.
In palio: la produzione di un brano inedito da presentare alla Commissione artistica del Festival di Sanremo 2014 attraverso l’etichetta discografica Musitalia e il “passaporto” per l’accesso diretto alla finale dell’International Festival Partner Obiettivo Castrocaro 2104, il cui vincitore approderà alla finale del 57° Festival di Castrocaro Terme.
I due premi saranno attribuiti a due diversi concorrenti. Sono previsti, inoltre, altri riconoscimenti prestigiosi, tra cui, il Trofeo Special Discografia Musitalia e il Premio della critica assegnato dai giornalisti.
Gli ingredienti per un Festival nazionale ci sono tutti. Entusiasta, il patron Panarelli riconosce l’impegno e l’abnegazione di tutto lo staff organizzativo.
«Anche quest’anno – precisa – non è mancato, in particolare, il contributo artistico del cantautore e coordinatore musicale Francesco Santoro e il supporto della giuria tecnica che ha curato le selezioni locali. Fondamentale – aggiunge e conclude Panarelli – è stato il sostegno delle numerose realtà associative ed imprenditoriali del territorio che hanno consentito la realizzazione della manifestazione». 

I CONCORRENTI IN GARA

Valentina Colonna, Roberto Pavone, Alessia Sportelli, Daniele Miranda, Andrea Antonicelli (Taranto); Gregorio Zanframundo, Giorgia Conforti, Mimmo Greco, Noemi Nappa, Tiziana Fiorente, Daniele Giasi, Diego Zecchino, Lucia Antonicelli (Massafra -Ta); Carmela Serra, Italia Laera, Valentina Libraro, Red&Black, Maurizio Guisa (Palagiano – Ta); Roberto Pavone (Ginosa – Ta); Ugo Bianco, Laura Perniola (Castellaneta – Ta); Dalila Dragone (Crispiano – Ta); Magdela Difonzo, Nicola Malagnini (Laterza –  Ta); Francesca Pati (Brindisi); Alice Caroli, Luisa Pinto, Giulia Zizzi (Fasano – Br); Francesco Bruno (Andria – Ba); Michela Marinò (Matera); Dalila Spennacchio (Lavello – Pz); Giovanni Botta (Napoli), Giusy Matrone (Castellammare di Stabia – Na); Antonella Alfano (Gragnano – Na); Kristian Karma (Avellino), Gustavo Leone (Vibo Valentia), Tania Caldarella (Avola – Sr), Roberta Arena (Palermo), Simona Castiglia (Castelbuono – Pa), Eleonora Tavilla (Messina).

PROGRAMMA

Venerdì 16 e Sabato 17 Agosto SEMIFINALI

Domenica 18 Agosto FINALE

CORSO ROMA, INIZIO ORE 20.30.

INGRESSO LIBERO. POSTO A SEDERE 1EURO.
INFO: http://www.cantachetipassa.info

 

Domenica si fa teatro in uno dei luoghi più belli della città

anima vagula

“Massafra Secret”, la minirassegna estiva di eventi spettacolari itineranti che abbina teatro e scoperta dei luoghi più suggestivi della città, domenica 16 giugno, con la compagnia del Teatro delle Forche, porterà in scena “Anima Vagula”. Con Valentina Chiefa, Ermelinda Nasuto, Valentina Rota, Daniela Castronovi e Ilaria Nigri, per la direzione artistica di Giancarlo Luce.
“Anime frammentate abitano luoghi e spazi indefiniti nel tempo. Cercano le tracce di un passato per individuare un percorso di senso che le immetta in un domani. Come viandanti senza identità vivono un presente lacerato, dicendo la loro nostalgia del futuro. Tra i segni brutalizzati di un paesaggio, esteriore ed interiore, si cercano slanci artistici verso una qualità di vita migliore e segnali di chiaroveggenza sul mondo”.
Anche questa volta gli spettatori non conosceranno il luogo della rappresentazione, fino al momento stesso dell’arrivo: l’appuntamento sarà presso il Teatro Comunale, in Piazza Garibaldi, dal quale il pubblico verrà condotto nel sito prescelto.
“Massafra Secret” rientra nel progetto “LégamInTeatro” promosso dal Teatro delle Forche nell’ambito della Residenza Teatrale di Massafra, finanziata dalla Regione Puglia con fondi europei (Fesr 2007/2013) e attuata con il Teatro Pubblico Pugliese.
La performance di domenica prossima è per un gruppo massimo di 20 persone e sarà replicata nei seguenti orari: 20:00; 20:30; 21:00; 21.30.
Si accede con prenotazione scrivendo a info@teatrodelleforche.com, indicando nella mail l’orario prescelto, o telefonando ai numeri 0998801932 / 339 2460069.
Il costo del biglietto è di 4 euro. Per maggiori informazioni: http://www.teatrodelleforche.com.

Aperte le iscrizioni. Info e regolamento su Facebook

maratona fotografica