Arte e solidarietà, gran finale per la rassegna di pittura

opera collettivaUn’estemporanea di pittura chiuderà la Rassegna d’Arte Contemporanea in corso a Massafra, dal 27 Aprile, nella Galleria allestita in Corso Roma 107. I dieci artisti pugliesi partecipanti – Maria Anna Berardini (San Severo), Pino Caputi (Massafra), Giuseppe Cice (Bari), Giovanni Cimmarrusti (Adelfia), Umberto Colapinto (Gioia del Colle), Cosimo Marinò (Oria), Daniela Pagliaro (Andria), Rita Protopapa (Talsano), Rosario Rosafio (Taranto) e Vito Spada (Massafra) promotore e organizzatore dell’evento – domenica 5 maggio, dalle 19 alle 20, nella Villa Lovelli, (di fronte allo spazio espositivo), in Corso Roma, realizzeranno tra il pubblico opere pittoriche in presa diretta. I lavori realizzati saranno messi in vendita e il ricavato sarà devoluto interamente all’associazione Sorriso Francescano Onlus di Massafra, costituita da un gruppo di volontari silenziosi che operano a sostegno delle famiglie in difficoltà.galleria d'arte massafra
L’obiettivo dell’evento, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Massafra, è quello di promuovere ulteriormente i talenti del territorio nel campo dell’arte contemporanea e, contestualmente, costruire un ponte di solidarietà con i colori dell’arcobaleno impressi sulle tele degli artisti.
Al termine dell’estemporanea, nella Galleria, seguirà la cerimonia di finissage nel corso della quale sarà consegnato il Premio alla carriera al designer Nicola Andreace.
Interverranno, tra gli altri, il sindaco di Massafra Martino Tamburrano, l’assessore alla Cultura Antonio Cerbino e l’Accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca.

Orario visite mostra: 10-13, 17-21. Ingresso libero. Info: 368.7870770.

Annunci

Le #invasioni digitali arrivano a Taranto e dintorni

castello tarantoArrivano, oggi, a Taranto le #invasioni digitali. Il progetto ideato da Fabrizio Todisco con la Rete di travel blogger italiani, Officina turistica e l’Associazione nazionale piccoli musei per promuovere il patrimonio culturale d’Italia attraverso internet e i social media. L’iniziativa prevede l’organizzazione di mini-eventi (invasioni) presso musei e luoghi d’arte italiani e si rivolge a blogger, instagramers e a qualsiasi persona attiva sui social network.
Nel tarantino le invasioni digitali saranno a Taranto (oggi), Mottola (domani), Massafra (venerdì) e Manduria (venerdì e sabato). Ogni invasione sarà organizzata secondo la formula del blogtour e sarà possibile partecipare ad una delle invasioni in programma. Tutti i partecipanti potranno, inoltre, realizzare i loro contenuti utilizzando l’hashtag invasionidigitali. Saranno utilizzati tutti i principali canali social: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest & Youtube e tutti i contenuti realizzati saranno aggregati sul portale http://www.invasionidigitali.it. Si potranno realizzare anche filmati video (di non più di 3 minuti) in cui ognuno potrà esprimere il proprio modo di vedere il luogo visitato. Tutti i contenuti video oltre ad essere caricati sul canale Youtube ufficiale del progetto, saranno utilizzati per la realizzazione di un video rivolto alla promozione di tutto il patrimonio artistico nazionale.
L’evento tarantino, organizzato da Rossana Turi e Igers_Taranto, riguarda il Castello Aragonese e il centro storico. L’appuntamento è alle 21. Per testimoniare virtualmente l’evento: #invasionidigitali #taranto, #igers_taranto, #igerspuglia #igeritalia. L’ingresso è gratuito con visita guidata. Info: 348.5973364. massafra_gravina_san_marco
Per il 25 aprile, a Mottola, Antonella Schena in collaborazione con Le Muse (servizi al turismo e alla didattica) ha organizzato l’invasione alle Grotte di Dio, gli ipogei sacri immersi nella macchia mediterranea. L’appuntamento è alle 9.30, presso l’Ufficio Turistico, all’ingresso della città. Costo 5 euro, prenotazione obbligatoria, info@lemuseservizi.it, 320.9412763.
Il 26 aprile, a Massafra, Davide Bray e la cooperativa Nuova Hellas invaderanno le chiese rupestri e il villaggio di Santa Marina nella gravina San Marco. L’appuntamento (gratuito) è alle 18, presso l’Ufficio Turistico, in piazza Garibaldi, 338.5659601.
A Manduria, dalle 16 di venerdì alle 12 di sabato, invasioni con il Gal Terre del Primitivo al Museo della civiltà del vino. Info: 099.9735332 (visita gratuita su prenotazione).

Progetto Buvisc, stasera film gratuiti a Taranto

Eyes Wide OpenRiprende, con la proiezione di “Eyes Wide Open” di Haim Tabakman (ore 21, Palazzo Galeota, Taranto),  “Uguali e Diversi”, la rassegna cinematografica tematica del progetto Buvisc, promosso  dalle associazioni Il Serraglio e Buena Vision Social Club. “Uguali e Diversi” è una rassegna di dieci film «dedicati ad una educazione e rieducazione sessuale e socio affettiva, aperta ad accogliere e raccontare le diverse identità affettivo-sessuali, percorrendo tematiche della sfera Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender), con la quale si tenta di aprire un dialogo fra chi è ancora contrario a certe proposte e chi, invece, le vive. I film trattano il tema della scoperta sessuale e sentimentale, delle prime esperienze, dei contrasti familiari e sociali che ne derivano e di come risolverli. Un percorso utile alla conoscenza dei vari passaggi di tale crescita ed accettazione della propria individualità e soggettività, uguali per tutti, e delle diversità nel viverle, subirle e superarle in un obiettivo di integrazione sociale serena e consapevole».
“Eyes Wide Open” è un film di genere drammatico, diretto da Haim Tabakman, interpretato da Zohar Shtrauss, Ran Danker, Tinkerbell, Tzahi Grad, Isaac Sharry, Avi Grainik e prodotto nel 2009 in Israele. «Aaron, rispettabile macellaio della comunità ultraortodossa di Gerusalemme, è sposato con Rivka e ha quattro figli. Un giorno incontra Ezri, uno studente bello, ventiduenne, e presto si innamora di lui. Inizia così a rifiutare la propria famiglia e la vita della comunità, tutto preso dall’amore per Ezri. Ma senso di colpa, tormenti e pressioni psicologiche da parte della comunità lo spingeranno a una tragica decisione». Ingresso gratuito. Info: http://www.buvisc.it.